La 3M Perugia si butta via e spreca la ‘prima chance’ per la A2

75
 

In vantaggio 2-0 sul campo della Sicom Messina, le ragazze di Buonavita si fanno recuperare (3-2) e al golden set lasciano la promozione alle siciliane. Ora c’è la fase 2 dei playoff che vedrà le biancorosse giocarsi un’altra possibilità contro la vincente tra Lecce e Castelfranco

 

Un’incredibile rimonta ferma la 3M Perugia dal centrare subito la serie A2. Dopo la vittoria nella gara di andata per 3-2, la squadra di Eraldo Buonavita non ha saputo sfruttare l’iniziale doppio vantaggio nella sfida di ritorno (0-2), consentendo alla Sanitaria Sicom Messina di riportare in parità la serie (3-2) e di conquistare la promozione al golden set. Un vero e proprio peccato, perché nella prima parte di gara Pero e compagne erano state praticamente perfette. Poi nel terzo set, l’inizio del calo: sei punti subiti e la riscossa di Messina. Un ko pesante, che dovrà essere smaltito al più presto. La 3M Perugia ha ancora una chance per centrare la promozione, che passa per la sfida con la vincente tra le seconde Modugno Lecce e Castelfranco.

CRONACA

A Messina coach Buonavita ha schierato la formazione migliore, con Traballi e Giugovaz ai lati, Pero e Fara al centro, Bianchini opposto, Manig al palleggio e Rota libero. Nel primo set la 3M è stata praticamente perfetta. Attenta in difesa e puntuale in attacco, trascinata da una Gaia Traballi in versione top. Alla Sicom non è basta la consueta grinta e la consueta battuta. Il divario con cui si è concluso il parziale è lo specchio del gap tra le due squadre. Nel secondo set, la musica non è più di tanto cambiata. Messina è rimasta più a lungo in partita, ma nei momenti decisivi la 3M ha segnato il passo, con Traballi, Giugovaz, Bianchini e Fava già in doppia cifra (19-25).  Nel terzo la 3M è ripartita forte e ha dato la sensazione di poter chiudere i giochi. Messina invece non si è persa d’animo e trascinata da Varaldo ha prima rimontato ben sei punti e poi ha messo a segno il punto del 1-2 (25-21). Nel quarto ha regnato l’equilibrio con le due squadre che si sono affrontate al massimo delle loro potenzialità. Nel finale l’ha spuntata Messina, trascinata ancora da Varaldo (25-22). Al tie-break la 3M non riesce a trovare le giuste misure, la Sicom ha un altro passo e centra l’incredibile rimonta (15-9). A golden set la 3M non ne ha più e Messina trascinata da Composto può meritamente festeggiare la serie A2.

SANITARIA SICOM MESSINA – 3M PERUGIA g.s. 4-2 (14-25, 19-25, 25-21, 25-22, 15-9, 15-8)