La Sir contro la chimera Ngapeth: “Ambiente infuocato mi esalta”

110
La Sir contro la chimera Ngapeth:
foto: Lega Volley

Lo schiacciatore di Modena, che mai ha perso al PalaBarton, introduce la sfida di mercoledì

 

Earvin Ngapeth è senza dubbio il pericolo numero uno della formazione di Modena che, nella serata di mercoledì 24 Novembre, sfiderà al PalaBarton la Sir Safety Conad Perugia.

Il dato statistico che più “preoccupa” gli uomini di Grbic, riguarda proprio lo schiacciatore francese, che in quattro stagioni in Italia tra il 2014 e il 2018 (sempre con la maglia di Modena), non ha mai perso nel palazzetto perugino.

Nemmeno nell’annata che ha visto la Sir ottenere il “triplete” con la vittoria di Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto. E nemmeno quando ci è tornato nel 2019 in Champions League con lo Zenit Kazan per l’andata della semifinale (match terminato 3-2 in favore dei russi).

“Sappiamo che Perugia è una squadra tosta, forte, sicura di sé – dice il transalpino dopo l’ultimo successo su Trento – Siamo pronti e andremo lì con la nostra fiducia, provando a fare il massimo. Tornare in quel palasport con la maglia di Modena sarà bello, perché quello di Perugia è un ambiente infuocato. Sono queste le partite che mi piace giocare”.

La Sir è dunque avvisata. Servirà tutto l’estro e tutta la forza dei Block Devils per sfatare il tabù Ngapeth.

Nicolò Brillo