Pallanuoto: la Gryphus rialza la testa contro l’Etruria Nuoto

    1585

    Tre punti assolutamente meritati per la Gryphus Perugia che torna alla vittoria tra le mura amiche contro l’Etruria Nuoto dopo la sbadata prestazione di Pisa. Il punteggio finale parla chiaro: un 13-5 che dà anche la misura della prova degli uomini di coach Marti, bravi a prendere in pugno sin da subito le redini del gioco e della partita. Il primo parziale vede i padroni di casa partire con il turbo. Grassi, come al solito, è scatenato e piazza una doppietta. Lo stesso fa l’esperto Occhiucci, mentre vanno a segno con una marcatura a testa Ricci e Bernardini. Gli avversari rispondono con Nigi e Micozzi, ma la superiorità della Gryphus è apparsa evidente. Il secondo tempo è più combattuto, complice anche qualche errore di troppo in attacco dei perugini: allo squillo della sirena il parziale è comunque a favore della Gryphus grazie alla seconda doppietta di Emanuele Grassi, mentre rimane a secco la formazione empolese. Nel terzo periodo l’Etruria Nuoto accenna una reazione quantomeno degna di essere chiamata tale, ma è già troppo tardi per i toscani: i ragazzi della Gryphus riescono a contenere in maniera eccellente i tentativi dell’Etruria riuscendo ad andare in gol tre volte con capitan Fagugli, il centroboa Sessa ed un instancabile Grassi che ha ancora le energie per incrementare il proprio bottino personale. Sul risultato di 11-4, il quarto tempo è praticamente una passeggiata per i Grifoni: Fagugli e Padiglioni mettono il definitivo sigillo sul match, mentre gli ospiti chiudono con Baronti. Un 13-5 che spazza qualche fantasma di troppo palesatosi nell’amara trasferta pisana e che permette al tecnico Massimiliano Marti di guardare all’immediato futuro con rinnovato ottimismo:

    “Oggi c’è poco da dire sulla partita: siamo entrati in acqua con il giusto approccio e abbiamo condotto il match dall’inizio alla fine. Faccio i complimenti ai miei ragazzi che hanno saputo mostrare anche un buon gioco. Tuttavia, per migliorarsi, bisogna saper vedere anche ciò che non abbiamo fatto benissimo: nonostante un risultato schiacciante, sottoporta continuiamo a fare troppi errori. Potevamo segnare di più, ma oggi è bastato così. Quando però affronteremo avversari di maggior livello tecnico che sapranno tenerci testa fino al quarto tempo, queste imprecisioni potremmo pagarle a caro prezzo. Dovremo lavorare soprattutto su questo aspetto, ma ripeto, oggi c’è da fare solo complimenti alla squadra per come ha interpretato la gara.”

    TABELLINO

    Gryphus Perugia – Etruria Nuoto 13-5

    Parziali: 6-2, 2-0, 3-2, 2-1

    Gryphus Perugia: Paradisi, Corboli, Ferrigolo, Fagugli (2), Sessa (1), Ricci (1), Bernardini (1), Padiglioni (1), Lasagna, Cesari, Occhiucci (2), Grassi (5), Matarrese. All.: Marti

    Etruria Nuoto: Astarita, Marianelli, Giustini, Parrini (1), Ascione (1), De Vitto, Paci, Nigi (1), Baronti (1), Micozzi (1), Noviello, Arfaioli, Luchetti.

    Nicolò Brillo