Pallanuoto: la Libertas Perugia torna a dare battaglia in B

206
Per i ragazzi di Arcangeli il campionato parte in casa del Rapallo  

Per i ragazzi di Arcangeli il campionato parte in casa del Rapallo

 

Parte sabato 12 febbraio il campionato nazionale di serie B maschile per la Libertas Rari Nantes Perugia Pallanuoto.

Si inizia dalla quinta giornata, a causa del posticipo dovuto all’aumento dei contagi da covid 19 del mese di gennaio. Le giornate precedenti verranno recuperate a giugno.

Quest’anno si torna alla classica formula: 4 gironi a 10 squadre e la Libertas Rari Nantes, nel girone 2, si batterà contro CC Lazio Waterpolo, Rapallo Nuoto, Chiavari Nuoto, Villa York SC (Roma), Libertas Roma Eur Pallanuoto, US L Locatelli (Genova), Lerici Sport, Roma Waterpolo e CN Marina di Carrara.

Le prime due classificate disputeranno i play off, la decima retrocederà automaticamente, l’ottava e la nona lotteranno per la salvezza ai play out.

La società umbra la scorsa stagione è riuscita ad evitare la zona retrocessione, raggiungendo per il secondo anno consecutivo l’obiettivo di permanenza in serie B. ù

Quest’anno il girone è molto competitivo, perché oltre alle formazioni laziali, ci sono le temute liguri. La Liguria è notoriamente la “patria” della pallanuoto, dunque ci sarà da lottare. La determinazione non manca però alla squadra di coach Arcangeli.

Nel gruppo quest’anno c’è qualche piccolo cambiamento, ma l’età media è rimasta molto bassa: sono entrati in rosa anche alcuni atleti classe 2004 e 2005.

Questi i pallanuotisti a disposizione del tecnico: Braconi Leonardo, Taverna Giorgio, Bevilacqua Marco, Cimbali Matteo, Calandra Enrico, Taverna Giovanni, Renna Scharim, Fagugli Giacomo, Fiaschi Francesco, Latanza Federico, Bartocci Gianmarco, Grassi Emanuele, Cimbali Nicolò, Chiucchiù Francesco, Testi Francesco, Arcangeli Pietro, Biancalana Giorgio, Marzano Lorenzo, Nelaj Michele, Marsili Alessandro e Brenci Leonardo.

Le squadre si sono potute allenare, nonostante le difficoltà del periodo, anche e soprattutto grazie alla cooperativa Amatori Nuoto, che con grande sforzo ha tenuto aperti i suoi impianti e soprattutto la Piscina Pellini, unica vasca idonea all’allenamento di questa disciplina.

Anche quest’anno però, la Libertas Rari Nantes non potrà disputare i suoi incontri casalinghi a Perugia, in quanto per questa categoria è indispensabile una vasca da 33 metri.

L’impianto prescelto per le partite in casa è la Piscina Nannini di Firenze, gestita dalla Florentia, società con la quale la Libertas Rari Nantes collabora ormai da tre anni, anche con un prestito reciproco di atleti e atlete.

Il fischio di inizio per la formazione di Arcangeli e del suo staff è previsto a Recco (GE), nella piscina scoperta di Punta S. Anna, alle ore 12.00, contro la formazione del Rapallo Nuoto.

Nel fine settimana riprenderanno anche i campionati Marche- Umbria del settore giovanile.