Per Passaro applausi e onore delle armi

119

Per Passaro applausi e onore delle armi. Il giovane tennista perugina ha tenuto testa al campione d’Italia Lorenzo Sonego

Applausi per Francesco Passaro, tennista perugino classe 2001 in forza allo Junior Tennis Perugia, che ha costretto il fresco campione d’Italia nonché nr.46 al mondo, Lorenzo Sonego, a tirare fuori il meglio di sé.

Il proscenio sul quale è andata in onda la sfida è quello del Centrale Guerrieri del Tennis Club Perugia, nel match valevole come primo turno di tabellone principale dello ZzzQuil Tennis Tour, secondo evento professionistico della racchetta post-lockdown.

Una sfida davvero molto equilibrata, malgrado la grande differenza di ranking (Passaro è attualmente alla posizione nr. 988 Atp), vinta dal torinese col punteggio di 76 (7) 64.

Ma l’ovazione finale nonostante la sconfitta è stata tutta per il giovane Passaro, che è riuscito a fare partita al cospetto del ben più blasonato avversario, esibendo un diritto impressionante e giocate spettacolari.

Sonego dal canto suo ha dovuto alzare il livello, sfruttando al meglio la potenza del servizio ed anche una grande tenuta atletica, oltre alla naturale esperienza in più che nei momenti delicati può spesso fare la differenza.

“Ho battuto un giovane molto promettente – ha ammesso il numero 46 del mondo al termine del match – Ha giocato un match pazzesco. Devo fargli i complimenti anche per l’atteggiamento mostrato. Ho dovuto lottare punto su punto e sono contento del risultato”.

Per Passaro, da sempre allenato dal Maestro Roberto Tarpani, una ulteriore riprova delle straordinarie possibilità di crescita al primo anno nel circuito maggiore, dopo la bella carriera a livello giovanile.

Con la consapevolezza che, proseguendo su questa strada con dedizione e sacrificio, potrà ritagliarsi uno spazio sempre più importante.