Sir, come è dura la vita alla ripartenza: Monza irraggiungibile

    143
    Sir, come è dura la vita alla ripartenza: Monza irraggiungibile. Dopo un mese di stop Perugia viene travolta 3-0 dai brianzoli. Condizione da ritrovare, si rivede Atanasijevic

    Sir, come è dura la vita alla ripartenza: Monza irraggiungibile. Dopo un mese di stop Perugia viene travolta 3-0 dai brianzoli. Condizione da ritrovare, si rivede Atanasijevic

    Arriva a Monza il primo stop stagionale in Superlega per la Sir Safety Conad Perugia.

    I ragazzi di Heynen cadono in tre set al cospetto della formazione di coach Eccheli dopo un match nel quale i bianconeri, orfani ancora di Travica e Biglino, hanno dimostrato carattere, unione e voglia di giocare, mancando certamente nel ritmo di gioco e nella condizione fisica dopo la lunga inattività.

    Lo dicono chiaramente i numeri della sfida con Perugia molto fallosa e poco incisiva dai nove metri al contrario di una Monza che, specialmente con i turni di Dzavoronok e Lagumdzija, ha creato non pochi grattacapi alla seconda linea perugina.

    In generale è mancata molto la fase break, marchio di fabbrica del sestetto di Heynen, così come sono mancati degli automatismi sia in attacco che in difesa che, prima della pausa, erano invece collaudati. Ma tutto questo fa parte del gioco e del momento attuale, quindi niente alibi e tanto lavoro davanti.

    Anche perché, contro un avversario in ottima condizione, la squadra per diversi tratti se l’è giocata, facendo leva sugli attacchi di Leon (14 punti alla fine) e Plotnytskyi (10 colpi vincenti), gli unici due in doppia cifra per Perugia.

    Non è arrivata quella scintilla, quella giocata che avrebbe potuto cambiare il volto specialmente del secondo e terzo set. Ma onore assolutamente ad una Monza concreta ed efficace.

    La bella notizia di stasera, oltre al rientro in campo dopo ventotto giorni, è anche il ritorno di capitan Atanasijevic dopo otto mesi e mezzo (aveva giocato l’ultima gara lo scorso 4 marzo).

    L’opposto serbo, certamente ancora non al meglio, ha però ripreso confidenza con il rettangolo di gioco.

    “Non è mai una bella sensazione perdere, ma loro stasera sono stati più bravi – dice proprio Atanasijevic – Non era facile per noi, venivamo da un lungo periodo fermi a causa del Covid, abbiamo avuto poco tempo per allenarci. Ma queste sono solo scuse, adesso in questi tre giorni dobbiamo preparare la partita di Milano. Se avevamo voglia di tornare? Non vedevamo l’ora! È stata dura stare lontani dal campo. Facciamo tesoro di questa sconfitta e ci prepariamo per la prossima partita”.

    Parole sagge del capitano, perché mercoledì Perugia torna subito in campo per il recupero dell’ottava giornata in casa dell’Allianz Milano. Per cercare il pronto riscatto.

    CRONACA

    Zimmermann in regia, Ricci e Russo centrali. Queste le scelte, obbligate, per Vital Heynen. Ter Horst-Leon-Ricci in avvio (0-3). Monza accorcia con l’invasione di Zimmermann (2-3). I padroni di casa trovano la parità con l’attacco di Lagumdzija (6-6). Due di Lanza e vantaggio Vero Volley (8-6). Ace di Lagumdzija, poi Galassi, poi altro ace di Lagumdzija (13-8). Ace anche per Plotnytskyi (15-11). Monza però riparte, approfittando di alcuni errori di troppo dei Block Devils (22-16). Sul 23-17 esordio stagionale per capitan Atanasijevic. Monza arriva al set point (24-18). Chiude Lagumdzija al terzo tentativo (25-20).

    Break per Perugia in avvio si secondo set con il muro di Russo (2-4). Out Ter Horst (5-5). Muro di Lagumdzija e vantaggio Monza (6-5). Perugia tiene botta e impatta con Leon a quota 10. Ancora il caraibico e vantaggio bianconero (11-12). Invasione del muro brianzolo (12-14). Dzavoronok pareggia subito (14-14). Lagumdzija riporta avanti i suoi (16-15). Leon tiene in attacco (19-19). Lagumdzija fa il break (21-19). Ace di Galassi (22-19). Dzavoronok porta Monza al set point (24-20). Chiude Holt (25-21).

    C’è Atanasijevic in campo nel terzo set. Equilibrio in campo (4-4). Arriva il primo punto stagionale di Atanasijevic (7-8). Vantaggio Monza dopo l’errore di Ricci (11-10). Break per il Vero Volley (14-12). Muro di Lagumdzija (17-14). Atanasijevic non ci sta (18-17). Monza scappa (22-19). Perugia sbaglia troppo dai nove metri e Monza arriva al match point (24-21). Chiude Lanza (25-22).

    VERO VOLLEY MONZA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-0

    SET: 25-20, 25-21, 25-22

    VERO VOLLEY MONZA: Orduna 2, Lagumdzija 14, Galassi 15, Holt 4, Lanza 10, Dzavoronok 12, Federici (libero), Beretta. N.e.: Falgari, Calligaro, Sedlacek, Brunetti (libero), Ramirez Pita, Davyskiba. All. Eccheli, vice all. Ambrosio.

    SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Zimmermann, Ter Horst 6, Ricci 3, Russo 7, Leon 14, Plotnytskyi 10, Colaci (libero), Piccinelli, Solè 1, Atanasijevic 4, Vernon-Evans. N.e.: Sossenheimer. All. Heynen, vice all Fontana.

    Arbitri: Daniele Rapisarda – Armando Simbari

    Monza: 10 b.s., 7 ace, 47% ric. pos., 27% ric. prf., 56% att., 8 muri
    Perugia: 13 b.s., 2 ace, 45% ric. pos., 20% ric. prf., 52% att., 5 muri