Sirci: “Giannelli? Ora vogliamo godercelo”

118
Il patron della Sir:
 

Il patron della Sir: “Simone è un vero leader, ma bravi pure De Giorgi e i ragazzi terribili. Titolo europeo merito anche dei presidenti di club”

 

Chi lo avrebbe mai detto che avremmo portato fortuna a Simone Giannelli, non che ne avesse bisogno, quando durante la presentazione avvenuta al Quasar Village lui stesso affermava: “dopo tanti anni a Trento affronto una nuova avventura con entusiasmo e voglia di fare bene”.

Ieri sul tetto d’Europa c’era lui come MVP, una consacrazione importante dopo aver esordito in Nazionale a soli 19 anni.

La Sir approccia quindi la nuova stagione con ben tre giocatori (Simone GiannelliFabio Ricci e Alessandro Piccinelli) che arrivano al PalaBarton da campioni d’Europa.

Non va poi dimenticata la medaglia di Bronzo di Wilfredo Leon che nella partita Polonia-Slovenia, vinta dalla Slovenia per 3-1, ha comunque messo a terra 20 punti.

Con quattro medagliati in campo è lecito pensare in grande, così ho pensato di chiamare Gino Sirci, sempre pronto e disponibile nei confronti della sottoscritta, e ho chiesto:

Presidente ieri il titolo di MVP a Giannelli è arrivata una grande soddisfazione.

“Grandissima  soddisfazione soprattutto per averlo portato a Perugia e ora vediamo di godercelo questo campione”.

Ieri Giannelli ha dimostrato ampiamente tutte le sue doti di palleggiatore, ruolo difficile nella pallavolo moderna…

“La conquista del titolo di miglior giocatore del torneo spiega la performance della squadra al di là dei giocatori singoli. Simone è stato l’uomo della determinazione e della costanza, un vero leader. Ieri ci sono stati tanti “ragazzetti terribili” guidati da un regista esperto che hanno sconfitto, uno a uno chiunque gli si parava davanti. Merito anche di Fefè De Giorgi. Una bellissima storia”.

La Pallavolo femminile e maschile contemporaneamente sul tetto d’Europa?

“Tutto questo è un grande sogno, una storia straordinaria, due squadre maschile  femminile campioni d’Europa, la pallavolo italiana meritava tutto questo. Ma aggiungo che queste vittorie sono una soddisfazione anche per tutti i Presidenti di club che hanno lavorato davvero bene, parte del risultato è anche merito loro perché questi ragazzi giocano in un campionato molto competitivo”.

Presidente, Perugia parte con una grande squadra o sbaglio?

“Ti correggo: Perugia è una grande squadra. Speriamo il campo ci dia ragione”.

La Sir Safety Conad Perugia aprirà la regular season il 10 ottobre  al PalaBarton contro la top volley Cisterna, poi andrà a giocare a Verona.

Ma il grande appuntamento è quello con  la “Del Monte Supercoppa 2021” (23-24 ottobre) che verrà disputata dopo due turni di regular season per dare modo alle quattro squadre partecipanti di aver oliato nel frattempo i meccanismi di gioco.

Servirà trovare velocemente l’intesa giusta per riuscire a tenere in bacheca la Supercoppa, unico trofeo conquistato lo scorso anno da Heynen, che proprio sul versante “trovare armonia di squadra” ha palesato tutti i suoi limiti.

Intanto Nikola Grbic, con parte della squadra, partirà giovedì alla volta della Polonia per un torneo che si giocherà sabato e domenica prossima. I quattro medagliati saranno a disposizione del coach a fine mese, giorno più giorno meno.

Donatella Binaglia