Stadio “Curi”: proseguono i lavori sulla Nord

235
L'Assessore Pastorelli:

L’Assessore Pastorelli: “A metà settembre tifosi di nuovo sugli spalti”

 

Proseguono presso lo stadio comunale ‘Renato Curi’ i lavori di rimozione dei gradoni del settore ‘Curva Nord’, con la demolizione dei primi due blocchi di cemento.

Diversi gli imprevisti anche di natura normativa, con il Decreto Legge 50/2022 che impone al Comune il reperimento di fondi per il caro materiali da riconoscere alle aziende operanti.

Nella giornata di lunedì 20 luglio inizieranno le attività di adeguamento della struttura in acciaio, mentre procedono i lavori riguardanti la riqualificazione dei bagni e la realizzazione di una nuova trave di collegamento.

Come da programma operativo, sono in produzione i nuovi gradoni, la cui posa dovrebbe avvenire nella seconda decade di luglio.

“Questi lavori – dichiara l’Assessore allo Sport del Comune di Perugia Clara Pastorelli – sono la testimonianza concreta di quanto l’Amministrazione comunale sia attenta e pronta di fronte alla necessità di riqualificazione dello stadio ‘Renato Curi’, come per altro già dimostrato con precedenti e importanti interventi, tra i quali la copertura della Tribuna Ovest e un costante monitoraggio in piena sintonia con le autorità competenti. Lavori significativi mai realizzati prima, su una struttura di quasi cinquant’anni, che vanno in primis a potenziare uno dei settori più attenzionati e frequentati dalla tifoseria. E’ innegabile che nei mesi precedenti, anche per le questioni legate all’emergenza sanitaria, si sono registrati dei disagi nella fruizione della stesso impianto, ma è altrettanto evidente che di fronte ad attente valutazioni, soprattutto di natura sismica, la priorità non poteva non essere la sicurezza e la salvaguardia degli stessi tifosi. Non appena possibile, poi, si è dato il via ad un processo di riqualificazione, come detto, mai valutato prima, che nell’arco di pochi mesi riconsegnerà al cuore pulsante della tifoseria biancorossa una ‘curva’ più sicura e accogliente. Ragionevolmente contiamo che questo avverrà entro la metà del prossimo settembre”.