Il punto sugli spareggi: Benevento sulla buona strada, il Monza ipoteca la finale

186
Lapadula decide la gara d'andata col Pisa, Gytkjaer ribalta il Brescia. Al
foto: sport.sky.it

Lapadula decide la gara d’andata col Pisa, Gytkjaer ribalta il Brescia. Al “Marulla” si conoscerà la quarta retrocessione

 

ANDATA DELLE SEMIFINALI PLAY-OFF

Monza e Benevento vincono le gare d’andata delle semifinali playoff. I sanniti, da settimi, superano uno a zero al “Vigorito” il Pisa, arrivato terzo e, quindi, leggermente favorito per la promozione in Serie A, grazie al gol del solito Gianluca Lapadula a sei minuti dal termine, quando la gara, che ha fatto registrare una supremazia territoriale della squadra di mister Caserta, sembrava destinata a terminare in parità. Grande pubblico al “Vigorito”, con quasi undicimila spettatori presenti, 641 dei quali giunti da Pisa. Il risultato lascia aperto il pronostico per il passaggio del turno, con la gara di ritorno di sabato alle 18 all’“Arena Garibaldi-Anconetani”, con il Pisa che andrà in finale in caso solo di successo con due gol di scarto. Il successo con un gol di scarto dei nerazzurri rimanderà, invece, le due squadre ai tempi supplementari, col Pisa qualificato se il vantaggio di un gol fosse confermato. Benevento in finale, invece, in caso di vittoria o di pareggio.

Il Monza, invece, ipoteca la finale playoff grazie al successo per due a uno ottenuto in rimonta contro il Brescia nello scontro d’andata tra la quarta e la quinta della “regular season”, disputato in un “Rigamonti” colmo del tifo di ben tredicimila bresciani e circa seicento monzesi. Padroni di casa subito in vantaggio con Moreo ma raggiunti sul finire del primo tempo da una rete di Gytkjaer. Lo stesso centravanti danese trasforma ad inizio ripresa il rigore del successo brianzolo, concesso per un plateale atterramento di Mota Carvalho da parte del portiere bresciano Joronen. Monza qualificato per la finale in caso di pareggio o di vittoria nella gara di ritorno, in programma domenica alle 21 all’U-Power Stadium” di Monza. In caso di successo di misura del Brescia si andrà ai supplementari, col Monza qualificato in caso di conferma del risultato anche dopo l’extra-time. Brescia qualificato solo se vince almeno con due gol di scarto, o nei tempi regolamentari o negli eventuali supplementari.

RITORNO DEL PLAY-OUT 

Domani sera alle 20.30, infine, al “Marulla” di Cosenza si disputerà la finale di ritorno del playout tra Cosenza e Vicenza. I lanieri, che hanno vinto l’andata in casa per uno a zero, otterranno la salvezza con la vittoria o con il pari, eventualmente raggiunto anche nel supplementare. Cosenza salvo se vince con due gol di scarto o con uno al termine dell’eventuale supplementare.

Danilo Tedeschini