Piccinelli torna alla Sir

106
Ritorna la coppia con Colaci a guidare la seconda linea di Perugia

Ritorna la coppia con Colaci a guidare la seconda linea di Perugia

 

Si completa anche il tandem di specialisti della seconda linea per la prossima stagione.

La Sir Susa Vim Perugia comunica il ritorno in rosa di Alessandro Piccinelli che va a chiudere insieme a Max Colaci il reparto dei liberi a disposizione di Angelo Lorenzetti.

Ventisette anni, grande affidabilità in ricezione ed uno dei migliori bagher in circolazione. È facile raccontare di Alessandro Piccinelli che a Perugia è arrivato giovanissimo crescendo stagione dopo stagione.

Cinque anni sotto le volte del PalaBarton, sempre in coppia con Colaci nella seconda linea bianconera, lo hanno fatto crescere e maturare al pari della stagione passata vissuta da protagonista in Superlega a Cisterna. Adesso per Alessandro il ritorno a Perugia pronto come sempre a mettersi a disposizione di tecnico e compagni.

“Sono davvero molto contento di tornare a Perugia in una squadra ed in una società dove sono stato sempre accolto molto bene”. È questo il primo pensiero del “Picci” che prosegue. “Torno a Perugia con un bagaglio di esperienza più grande e con delle consapevolezze in più dopo un anno da titolare trascorso a Cisterna. Torno sempre pronto ed a disposizione della squadra e torno per continuare il mio percorso di crescita aggiungendo un mattoncino in più come ho sempre cercato di fare stagione dopo stagione”.

Ritrova molti compagni ed una guida tecnica tutta nuova Piccinelli.

“È vero, ritrovo molti miei compagni delle passate stagioni e ne sono felice. Al tempo stesso non vedo l’ora di cominciare a lavorare con il nuovo staff tecnico. Ho avuto modo di parlare con Lorenzetti e gli altri membri dello staff, le mie impressioni sono state davvero positive, aspetto con ansia di iniziare in palestra”.

Un’altra cosa che Alessandro non vede l’ora di ritrovare è il “rumore” del PalaBarton.

“Un “rumore” che è sempre meglio avere dalla propria parte piuttosto che da avversario – sorride Piccinelli -. Sono molto felice di poter rivivere un palazzetto dove si respira una atmosfera magica”.