Lega Pro: Padova e Avellino partono con il piede giusto

208

Con le partite di andata dei quarti di finale dei playoff di Serie C, che hanno visto dopo quasi un mese la discesa in campo delle tre seconde dei tre gironi della “regular season”, Alessandria, Padova e Catanzaro, si è entrati nel pieno della competizione che regalerà, alla squadra vincente, la promozione in Serie B. L’andata arride alle formazione del Girone B e del Girone C. Vedremo se si verificherà un’inversione di tendenza nelle gare di ritorno, che si disputeranno, a campi invertiti, mercoledì 2 Giugno.

Un gol in girata, all’altezza del dischetto, del capitano del Catanzaro Carlini e un gran destro da fuori di Mondonico, suggellano il giusto uno a uno del “Città di Gorgonzola”, dove l’Albinoleffe disputa le sue gare interne, tra la formazione di mister Zaffaroni e quella di mister Calabro. Per la qualificazione tutto rimandato alla gara del “Ceravolo” di mercoledì, nella quale il Catanzaro avrà a disposizione due risultati su tre per passare il turno. Per l’Albinoleffe, invece, sarà indispensabile la vittoria

L’Avellino batte due a zero il Sudtirol nella gara d’andata disputata al “Partenio-Lombardi”. A decidere l’incontro le reti realizzate, nella seconda parte della ripresa, da Tito, con un gran tiro dal limite e del subentrato Santaniello di testa. Altoatesini costretti adesso a dover vincere la partita di ritorno al “Druso” di mercoledì con almeno due gol di scarto per poter passare il turno mentre alla squadra di mister Braglia, oltre alla vittoria e al pari basterà anche perdere di misura.

Dopo il Bari anche l’Alessandria viene sconfitta per uno a zero al “Lino Turina” dalla sempre più sorprendente Feralpisalò, che adesso sogna la semifinale (contro la qualificata del doppio confronto tra Catanzaro e Albinoleffe) visto che nel ritorno del “Moccagatta” le basterà non perdere. A decidere l’incontro la rete nel primo tempo del solito Scarsella, al quattordicesimo centro stagionale.

Nel segno di Chiricò. L’esterno d’attacco del Padova, uno dei pochi giocatori che non c’entrano niente con questa categoria, inaugura i playoff del Padova con una splendida tripletta a Renate. Padroni di casa che accorciano le distanze in pieno recupero grazie ad un rigore trasformato da Kabashi. Grazie a Chiricò la formazione biancoscudata vede così la semifinale playoff (contro la qualificata del doppio confronto tra Avellino e Sudtirol) già dopo il solo quarto d’andata in trasferta.

Playout Girone B

All’Imolese basta un pari casalingo per uno a uno contro il Fano per raggiungere l’agognata salvezza. La squadra di mister Mezzetti, dopo lo zero a zero conquistato a Fano all’andata, ha fatto valere la migliore posizione in classifica durante la stagione regolare. Vantaggio imolese con un colpo di testa di Masala ad otto minuti dal termine e pari del Fano con Montero, sei minuti dopo. Imolese salva mentre il Fano di mister Tacchinardi retrocede in Serie D.

Riepilogo

Playoff nazionali                                                                                                                                                                                                                                                                                          Quarti di finale, andata

Albinoleffe-Catanzaro 1-1

Avellino-Sudtirol 2-0

Feralpisalò-Alessandria 1-0

Renate-Padova 1-3

Playout, ritorno

Girone B: Imolese-Fano 1-1

Prossimo turno

Playoff Nazionali                                                                                                                                                                                                                                                                                         Quarti di finale, ritorno (mercoledì 2 Giugno)

Alessandria-Feralpisalò (ore 16,30)

Catanzaro-Albinoleffe (ore 17,30)

Padova-Renate (ore 17,30)

Sudtirol-Avellino (ore 17,30)

Danilo Tedeschini