A Carrara una vittoria che non serve: Grifo fuori dai playoff

199
Nonostante le possibilità di cedere la società e il non brillante rendimento, Santopadre opta per il rinnovo del tecnico fino al 2027
foto: acperugiacalcio.com

La squadra di Formisano non riesce a ribaltare il 2-0 dell’andata. Lisi e Sylla firmano il 2-1 ma è l’ennesima delusione playoff. E ora?

 

Continua la maledizione ‘spareggi’ per il Perugia. Dopo aver più volte fallito quelli promozione in B e perso persino quello salvezza tra i cadetti, la società del Presidente Santopadre conferma le sue difficoltà anche in terza serie. Scampato il pericolo Rimini, la squadra di Formisano si è imbattuta e fermata di fronte alla Carrarese. Male la gara di andata, con il Curi territorio di conquista per i toscani (0-2), meglio quella di ritorno, ma il 2-1 finale firmato da Sylla in pieno recupero (Grifo in vantaggio con Lisi, poi ripreso da Panico) non serve a mitigare la delusione per l’eliminazione. A Carrara il Perugia non ha sfigurato ma è sembrata nuovamente una squadra priva di idee di gioco e soprattutto della necessaria continuità agonistica. Ora non resta che aprire l’ennesime riflessione sul futuro. Perugia e i suoi tifosi sperano ormai da tempo in un cambio di proprietà, che possa riportare il necessario entusiasmo e quella voglia di seguire il Grifo che, ad oggi, è rimasta solo in chi ne fa una questione di fede, al di là del divertimento e del gusto.

IL TABELLINO 

CARRARESE – PERUGIA 1-2 (1-1)
CARRARESE (3-4-1-2): Bleve; Illanes, Di Gennaro, Coppolaro; Zanon  (67’ Grassini), Zuelli 6,5 (73’ Cerretelli), Schiavi (67’Della Latta), Cicconi; Palmieri; Finotto (74’ Giannetti), Panico (73’Belloni). Allenatore: Calabro
PERUGIA (3-4-3): Adamonis; Mezzoni, Lewis, Dell’Orco; Iannoni (85’ Giunti), Bartolomei, Kouan (63’ Torrasi), Lisi; Ricci (74’ Sylla), Vazquez (63’ Seghetti), Matos (85’Polizzi). Allenatore: Formisano

MARCATORI: 24’ Lisi, 31’ Panico; 94′ Sylla