Il ‘ritorno’ della Bartoccini parte da Brescia

    200
    Sfida a Malik e compagne al PalaGeorge. Braida: «Pensare partita per partita e niente cali di tensione». Minuto di rumore e scarpette rosse a inizio gara contro la violenza sulle donne. Definito il tabellone della Coppa Italia

    Sfida a Malik e compagne al PalaGeorge. Braida: «Pensare partita per partita e niente cali di tensione». Minuto di rumore e scarpette rosse a inizio gara contro la violenza sulle donne. Definito il tabellone della Coppa Italia

     

    Non c’è respiro per la Bartoccini Fortinfissi Perugia. Domenica 26 novembre arriva la terza partita in 8 giorni: le Black Angels inaugureranno il girone di ritorno con la trasferta nella tana della BancaValsabbina Millenium Brescia.

    Ma prima di proiettarci sulla sfida del PalaGeorge, serve necessariamente celebrare una prima parte di stagione ai limiti della perfezione per le perugine.

    Le Black Angels chiudono il girone d’andata della prima fase di campionato con 25 punti conquistati sui 27 a disposizione, frutto di 9 vittorie su 9 gare disputate e di soli 4 set persi e ben 27 vinti. Servono altri numeri? Eccoli: 746 i punti realizzati e 560 quelli subiti, 52 ace (media di 1.68 ace per set), 31,5 % di ricezione perfetta, 47,8 % in attacco e ben 80 muri vincenti (2,58 per set).

    A commentare queste statistiche è la palleggiatrice Federica Braida:

    “Sono molto contenta e soddisfatta del lavoro svolto e dei risultati ottenuti – afferma la numero 9 delle Black Angels – Quale il nostro segreto? Direi un gruppo molto unito. Non c’è alcun sentimento negativo da parte di chi, come me, fino ad ora ha giocato meno. Anzi. E quando sono chiamata ad entrare in campo non c’è alcuna ansia o frenesia perché so che ogni compagna è pronta a supportare tutte le altre. Poi chiaramente c’è un grande lavoro settimanale dietro queste vittorie. Va anche detto che venire a giocare al Palabarton è difficile per tutte le squadre. All’inizio lo è stato anche per noi stesse e i primi due set della gara d’esordio con Brescia ne sono la testimonianza. È un palazzetto molto suggestivo e poi il nostro splendido pubblico ci segue con passione e ci spinge. Sono rimasta piacevolmente sorpresa dal seguito che abbiamo. Anche dagli spettatori presenti mercoledì pomeriggio in occasione dell’ultima gara con Albese. Non erano tanti, certo, ma per essere un giorno lavorativo è tanta roba, fidatevi”.

    E adesso si riparte proprio da Brescia. La BancaValsabbina è senza dubbio una delle formazioni più quotate del girone A di Serie A2, ma attualmente conta un ritardo di 9 punti dalla capolista Bartoccini. Le leonesse sono infatti quinte in classifica dopo l’ultima sfida che le ha viste cadere al tie-break in casa di Talmassons.

    Vale però la pena ricordare che solo Messina è riuscita a violare il PalaGeorge e che comunque si tratta di un palazzetto caldo e particolarmente partecipativo, in grado di infiammarsi sotto i colpi di Malik e compagne. Dunque sempre massima attenzione come ricorda Federica:

    “Il rischio di abbassare il livello di tensione dopo tante vittorie esiste, ma lo staff tecnico fa di tutto per tenerci coi piedi a terra – dice Braida – L’obiettivo è quello di ragionare partita dopo partita e ci stiamo riuscendo”.

    Le scelte dei due allenatori? Giovi è pronto a confermare il collaudatissimo 6 + 1 schierato in tutte le gare del girone d’andata: in diagonale c’è la coppia Ricci – Montano, al centro Bartolini e Cogliandro e in banda Traballi e Kosareva. Il libero e capitano è Sirressi.

    Coach Beltrami risponderà con gran probabilità con Scacchetti al palleggio, Malik opposto, Babatunde e Torcolacci sotto rete e Pamio e Fiorio a schiacciare. Il libero è Pericati.

    Il fischio d’inizio è previsto per le ore 17.00 di domenica 26 novembre.

    LA PALLAVOLO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE – La Federazione Italiana Pallavolo, la Lega Pallavolo Serie A Femminile e la Lega Pallavolo Serie A Maschile aderiranno alla “Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne” indetta dall’ONU per sabato 25 novembre con l’iniziativa “Un Minuto di Rumore”. Il minuto di rumore sostituirà il canonico minuto di silenzio e verrà osservato su tutti i campi di pallavolo di ogni ordine e grado nel weekend del 25 e 26 novembre: obiettivo quello di partecipare attivamente alla necessaria presa di coscienza contro i perpetrati fatti di cronaca nera tristemente alla ribalta in questi giorni. Prima di ciascuna gara, con le squadre schierate in campo e con atleti e atlete con baffo rosso sul volto, verrà letto da ciascuno speaker questo messaggio:

    “Il cambiamento culturale, vero e definitivo, dipende da noi. Non basta uno slogan per fermare tutta questa violenza, ma è necessario che ciascuno di noi faccia la propria parte.  La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità – ha attivato un numero gratuito antiviolenza e stalking: il 1522. Se necessario utilizziamolo”.

    Con le squadre schierate in campo, dopo il fischio d’inizio e la prima battuta, partirà ufficialmente “il Minuto di Rumore”. Hashtag dell’iniziativa: #NonSeiSola.  Contestualmente, su tutti i campi di Serie A1 e Serie A2, la Lega Pallavolo Serie A Femminile porterà avanti l’attività “Scarpette Rosse”: due paia di scarpe rosse verranno posizionate accanto alle squadre schierate, per simboleggiare la totale condanna ad ogni forma di violenza contro le donne. Subito dopo l’annuncio fonico letto dallo speaker, le capitane delle due squadre in campo leggeranno il seguente messaggio:

    Il femminicidio non è un delitto passionale, è un delitto di potere. Serve un’educazione sessuale e affettiva capillare, serve insegnare che l’amore non è possesso. Queste sono solo alcune delle parole di Elena Cecchettin per la sorella Giulia, una delle oltre 100 donne uccise nel 2023 in Italia, una ogni 72 ore”.

    “È ora di dire BASTA. Ogni paio di scarpette rosse rappresenta una madre, una sorella, un’amica che sarebbe potuta essere qui. Unisciti a noi e a tutti i club della Lega Volley Femminile nel ribadire un secco e forte NO alla violenza sulle donne”.

    DIRETTA SU VOLLEYBALLWORLD.TV E LOMBARDIA TV

    Il match tra Bancavalsabbina Millenium Brescia e Bartoccini Fortinfissi Perugia sarà visibile in chiaro sulla piattaforma web VolleyballWorld TV, previa registrazione, e anche su Lombardia TV (in Lombardia canale 80, mentre sul territorio Nazionale canale 244 tramite Smart TV).

    DESIGNAZIONE ARBITRALE

    La sfida è stata affidata alla direzione di Antonino Di Lorenzo e Denise Galletti. Al referto elettronico c’è Laura Rodofile.

    PROBABILI FORMAZIONI

    VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Scacchetti – Malik, Babatunde – Torcolacci, Pamio – Fiorio, Pericati (L). All.: Beltrami. Ass.: Cozzi

    BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Ricci – Montano, Bartolini – Cogliandro, Traballi – Kosareva, Sirressi (L). All.: Giovi. Ass.: Marangi

    Arbitri: Antonino Di Lorenzo – Denise Galletti

    DEFINITO IL TABELLONE DELLA COPPA ITALIA FRECCIAROSSA – Con il primo posto in solitaria al termine del girone d’andata, la Bartoccini Fortinfissi Perugia ha ottenuto la possibilità di giocare il quarto di finale ed eventuale semifinale tra le mura di casa. Il primo turno, in programma il 10 gennaio 2024, vede la Bartoccini di fronte alla Omag MT San Giovanni in Marignano, quarta forza del girone B di Serie A2. In caso di successo, il prossimo 24 gennaio, le ragazze del presidente Antonio Bartoccini se la vedranno in semifinale con una tra Ipag S.lle Ramonda Montecchio e Cda Talmassons. Dall’altra parte del tabellone, le due sfide dei quarti di finale saranno tra CBF Balducci Hr Macerata e Akademia Città di Messina e tra Futura Giovani Busto Arsizio e CremonaUfficio Esperia Cremona. La finale, che si svolgerà nella stessa sede della Final Four di Coppa Italia Frecciarossa Serie A1, si giocherà il 18 febbraio 2024.