Sir, Zimmermann consiglia: “Spingiamo sul mio amico…”

    138
    Sir, Zimmermann consiglia:

    Sir, Zimmermann consiglia: “Spingiamo sul mio amico…”. Il tedesco di Perugia a due giorni dalla sfida di Modena: “In battuta mettiamo pressione su Karlitzek”

    Giornata piena “in ufficio” per la Sir Safety Conad Perugia.

    Attività fisica e di tecnica individuale al mattino, allenamento tecnico di squadra nel pomeriggio. È questo il programma dei Block Devils per questo venerdì che apre un nuovo weekend di Superlega.

    Si scende in campo domenica per il terzultimo turno di regular season con Perugia che sta predisponendo il piano tattico in vista della trasferta di dopodomani al PalaPanini di Modena per affrontare i padroni di casa della Leo Shoes di coach Giani.

    Match molto importante in chiave classifica con i bianconeri che cercheranno di difendere con le unghie e con i denti la prima posizione dall’attacco di Civitanova che, con il recupero di ieri sera vincente contro Monza, si è portata a tre lunghezze di distanza dalla Sir.

    Match, quello del PalaPanini, che presenta il regista Jan Zimmermann:

    “Abbiamo lavorato molto bene in palestra negli ultimi giorni con qualità e tanta quantità per prepararci al meglio. Siamo pronti per una partita che per noi è molto importante”.

    Il palleggiatore tedesco conosce bene diverse insidie dell’avversario.

    “È sempre difficile contro Modena. Li abbiamo incontrati già tre volte quest’anno, anche nella semifinale di Supercoppa, e sappiamo che sono una squadra di alto livello che sta giocando molto bene nelle ultime settimane. Hanno un palleggiatore molto forte come Christenson e Grebennikov che è fenomenale e che conosco bene avendo giocato insieme a lui due anni (a Friedrichshafen dal 2013 al 2015, ndr). Poi c’è il mio amico Karlitzek, un giocatore molto forte in attacco e in battuta, anche se in difesa un po’ meno. In servizio dobbiamo spingere su lui se dovesse giocare”.

    Ma l’obiettivo di Perugia è chiaro e Zimmermann, con un pragmatismo tutto teutonico, lo spiega bene.

    “Sarà una partita dura, ma noi vogliamo rimanere al primo posto in classifica e dobbiamo spingere”.