Al “Curi” va in scena il derby etrusco

129
Perugia e Arezzo in campo per la penultima di campionato. Tutti a disposizione di mister Formisano 

Perugia e Arezzo in campo per la penultima di campionato. Tutti a disposizione di mister Formisano

 

Normalmente la partita avrebbe richiamato un buon numero di spettatori e, con diverse condizioni di classifica e di ambiente, avrebbe creato sicuramente un’atmosfera affascinante da calcio romantico.

Domenica 21 aprile, alle ore 16.30, al “Curi” si affrontano Perugia e Arezzo, compagini storicamente rivali per vicinanza geografica delle due città e per una tradizione di sfide sicuramente importante che affonda le radici in un lontano passato.

La situazione del Grifo, reduce dal k.o. di Pesaro, la conosciamo bene e l’entusiasmo non risiede certo a Pian di Massiano (il terzo posto è ormai quasi impossibile, anche se c’è il discorso miglior quarta da monitorare). La parabola della squadra di Formisano è sicuramente discendente, sia dal punto di vista del gioco che dei risultati, e, nel momento in cui scriviamo, è difficile ipotizzare un miracolo nella lotteria dei play-off.

Bisognerà pensare partita dopo partita, a partire da questa con l’Arezzo, con il tecnico biancorosso che dovrebbe avere a disposizione l’intera rosa (il condizionale è d’obbligo visto che le conferenze stampa pre-gara sono state abolite e gli allenamenti sono per la maggior parte blindati).

Davanti ad Adamonis dovrebbe essere schierato il terzetto di difesa composto da Mezzoni, Angella e Lewis, mentre a centrocampo spazio a Iannoni, Torrasi ed uno tra Kouan e Agosti. Paz e Lisi sono in vantaggio sulla concorrenza per il ruolo di terzini, mentre davanti Formisano potrebbe affidarsi alla coppia formata da Vazquez e Sylla.

PROBABILE FORMAZIONE

Perugia: (3-5-2) Adamonis; Mezzoni, Angella, Lewis; Paz, Iannoni, Torrasi, Agosti, Lisi; Vazquez, Sylla. All.: Formisano

Nicolò Brillo