Santopadre: “Esterrefatti, il Perugia deve stare in B”

448
Il presidente del Grifo commenta la decisione favorevole sul ricorso del Lecco

Il presidente del Grifo commenta la decisione favorevole sul ricorso del Lecco

 

Nel pomeriggio di venerdì 7 luglio, alla luce della decisione del Consiglio Federale di accogliere il ricorso del Lecco, è prontamente arrivato il commento del presidente del Perugia Massimiliano Santopadre.

L’amministratore unico si è mostrato amareggiato e pronto a dare ancora battaglia per questa decisione che toglie momentaneamente al Grifo qualsiasi possibilità di riammissione alla prossima B.

“Il Perugia deve stare dentro, siamo esterrefatti – ha commentato in esclusiva ai microfoni di gianlucadimarzio.com – La Covisoc aveva deliberato qualche giorno fa, ora il Consiglio Federale è andato contro per la prima volta. La Reggina ha problemi finanziari, il Lecco ha avuto problemi infrastrutturali. Mercato? Siamo fermi, non sappiamo che categoria faremo. Per domenica sera dovremo finire il ricorso, speriamo ci sarà meno ragionevolezza da parte dei giudici”.

Nel sito ufficiale del club biancorosso è poi comparsa questa nota:

“In merito alla decisione presa oggi dal Consiglio Federale, peraltro andando contro a quanto deliberato dalla Covisoc pochi giorni prima, la società AC Perugia Calcio rimane sconcertata e stupefatta per il provvedimento reso noto. Comunichiamo a tutti i nostri tifosi che il club presenterà ricorso e continueremo la nostra battaglia nelle sedi competenti”.

Nicolò Brillo