Piccinelli: “Il bilancio non è positivo, ma ce la siamo giocata fino alla fine”

71
Alessandro PICCINELLI, ricezione Sir Safety Conad PERUGIA -Top Volley CISTERNA, 5ª giornata Superlega Credem Banca, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile Serie A1 2020-21. presso PalaBarton Perugia IT, 14 ottobre 2020 - Foto: BENDA [Riferimento file: 2020-10-14/MB5_1067]

A distanza di qualche giorno dalla sconfitta nella finale scudetto contro la Luce, il libero della Sir Safety Perugia, Alessandro Piccinelli traccia il bilancio della stagione e parla del suo futuro in un’intervista rilasciata a ‘Il Cittadino’

“Non è il bilancio che ci aspettavamo, ma siamo arrivati in fondo o quasi a tutte le competizioni, nonostante i tanti problemi vissuti. Il campionato italiano è il più apprezzato e competitivo al mondo, alla fine per me è comunque una stagione da 8. Ci sono però tante cose per le quali ci possiamo mangiare le mani, non solo il terzo set della semifinale di Champions di ritorno contro Trento: la ‘remuntada’ non è riuscita, ma tutti noi abbiamo messo fisico, cuore e anima sul campo“.

“Ho 24 anni  e i 24-25 anni sono il momento della svolta nella carriera di un pallavolista: giocherò per guadagnarmi più spazio in campo rispetto a quest’anno. Anche Max Colaci è stato secondo libero a Verona e poi è approdato a Trento a 25 anni come vice di Andrea Bari, diventando poi titolare anche in nazionale: per me sarebbe bellissimo ripercorrere le sue orme“.