Il Rugby Perugia fa centro col torneo femminile “Claudia Nardi”

573
Prima edizione da incorniciare per la manifestazione Under 17 in memoria dell’atleta perugina scomparsa 32 anni fa. A trionfare è Livorno, terze le biancorosse di coach Pinto

Prima edizione da incorniciare per la manifestazione Under 17 in memoria dell’atleta perugina scomparsa 32 anni fa. A trionfare è Livorno, terze le biancorosse di coach Pinto

 

Grande successo per la prima edizione del torneo di rugby femminile Under 17 intitolato alla memoria di Claudia Nardi. L’evento, organizzato dalla società ospitante dell’Acea Rugby Perugia, ha visto la partecipazione di 7 compagini.

Le squadre sono arrivate tutte nel capoluogo umbro già nella giornata di sabato 6 maggio, dove sono state accolte presso la Sala della Vaccara dall’Assessore allo Sport Clara Pastorelli e il Consigliere Alessio Fioroni. Hanno poi avuto modo di socializzare con un aperitivo offerto dalla Pasticceria Sandri e con una serata conviviale presso la Club House del Rugby Perugia.

Nella giornata di domenica le ragazze sono poi scese in campo presso l’impianto del Percorso Verde di Pian di Massiano. Livorno, Perugia, Trento, Viadana, Jesi, L’Aquila e Treviso si sono scontrate in due gironi all’italiana per decidere gli accoppiamenti dei turni eliminatori.

A trionfare è stato il Livorno Rugby, con le toscane brave ad aggiudicarsi la finale contro la Benetton Treviso. Perugia si è posizionata sul gradino più basso del podio, mentre a seguire troviamo il Rugby Jesi, la Caimani Rugby di Viadana e infine la Rebels Rugby Vi. Est asd di Trento.

Un premio di partecipazione è stato riconosciuto al Rugby Experience L’Aquila, le cui 3 ragazze, aggregate ad altre società, hanno ben figurato. Premio speciale Claudia Nardi, per la giocatrice che si è particolarmente distinta per sostegno alla squadra e spirito di sacrificio, insignito invece a Martina Gherardi delle Rebels Rugby Vi. Est asd.

La giornata si è conclusa tra abbracci e sorrisi.

“Il mondo del rugby femminile ha una sua identità e stiamo facendo in modo che diventi ancora più forte – ha affermato il direttore del torneo Nello Gasparri – Abbiamo organizzato questa manifestazione in memoria di Claudia Nardi che era una rugbista venuta a mancare in un incidente più di 30 anni fa. Siamo molto soddisfatti dell’adesione di squadre provenienti da varie parti d’Italia che hanno viaggiato molto per essere qui”.

“È stata una grande opportunità perché a livello femminile, per quanto riguarda il giovanile, c’è poco in tutta Italia e siamo spesso costrette a lunghe trasferte – ha affermato l’allenatore delle ragazze perugine Loredana Pinto – Per le atlete è stata una grande occasione, speriamo sia il primo di tanti altri tornei, soprattutto nel centro Italia dove se ne fanno pochi. Serve una crescita del movimento”.

“Per me e la mia famiglia è una grandissima soddisfazione questo giorno – ha affermato Francesco Nardi, fratello di Claudia – Lei ha iniziato questo sport all’età di 15 anni e frequentava questo mondo con soddisfazione. Dopo 32 anni dalla sua scomparsa si fa ancora un torneo in sua memoria e per questo ringraziamo tutta la società e il suo staff”.

Insomma, un vero successo per la società presieduta dal presidente Renetti. L’esperienza è assolutamente da ripetere.

Nicolò Brillo