La regione Lazio trionfa alla prima Coppa delle Regioni al Padel Arena Perugia

635

Il meglio della disciplina giovanile nazionale all’Arena di Perugia 

 

 Termina con un successo travolgente la prima Coppa delle Regioni di Padel a squadre, che si è svolto al Padel Arena Perugia. È stato ospitato il meglio della disciplina a livello giovanile nazionale e Perugia è diventata capitale Italiana del padel: la Federazione ha infatti assegnato la prima Coppa delle Regioni al giovane club sportivo, per la più importante rassegna giovanile a squadre. Cinque giorni di sfide intense ed emozionanti, che si sono concluse giovedì 3 agosto e hanno portato nel capoluogo umbro oltre 200 giovani protagonisti atleti e tecnici, per un giro complessivo di circa 1.500 persone.

“Un onore organizzare come Fitp Umbria la prima edizione di una lunga serie, un evento storico – ha affermato Maurizio Mencaroni, vicepresidente di FitPadel Umbria –. Le strutture che abbiano in Umbria ci permettono di organizzare questo tipo di manifestazione, il Padel Arena ne è la dimostrazione. Non a caso abbiamo avuto il riconoscimento dei tecnici nazionali”. “Abbiamo investito tanto sui giovani, con maestri altamente specializzati – ha detto Luca Pellegrini, direttore del centro ospitante la Coppa –. Abbiamo l’obiettivo di essere un’accademia federale. Questo evento è solo il primo di una lunga serie di eventi di portata nazionale che organizzeremo all’Arena”.

A seguire con attenzione la manifestazione anche i tecnici federali responsabili delle varie rappresentative giovanili, che tra le formazioni hanno potuto rilevare la grande crescita del movimento umbro. A dimostrazione di ciò, la giovane Matilde Minelli, atleta umbra under 14 tesserata al Padel Arena Perugia, ha scalato le vette del ranking Fip aggiudicandosi il primo posto mondiale. Tra le regioni partecipanti, si sono aggiudicate il podio la regione Lazio al primo posto e rispettivamente la regione Sicilia e Puglia-Basilicata al secondo e terzo posto.  Un grande evento con un’atmosfera incredibile, all’insegna del fair play e della sportività, che ha visto i futuri campioni d’Italia tra le griglie Perugine.

La classifica finale: 1° Lazio, 2° Sicilia, 3° Puglia-Basilicata, 4° Piemonte, 5° Emilia Romagna, 6° Veneto, 7° Lombardia, 8° Umbria-Marche, 9° Liguria, 10° Campania, 11° Abruzzo-Molise, 12° Toscana.