Compiti a casa per la 3M Perugia

120
3M, Gobbini mette in guardia: “Affrontiamo una squadra di A2”. Le perugine attese da un test di fuoco contro la corazzata Pesaro. Il tecnico delle biancorosse: “Loro potrebbero partecipare alla categoria superiore, ma è un campionato ricco di sorprese”

Compiti a casa per la 3M Perugia. La squadra di Marco Gobbini cerca di restare in forma attraverso le schede del preparatore Marco Ferraro

Così come per gli studenti anche per gli atleti è tempo di compiti a casa. Del resto l’emergenza ‘Coronavirus’ non contente alternative per mantenere la forma. Si è allineata alla metodologia anche la 3M Perugia, che da giorni ha ‘catechizzato’ le ragazze su un lavoro singolo e a costanza giornaliera, con l’unica eccezione della domenica.

“Con il nostro preparatore Marco Ferraro – dichiara coach Marco Gobbini – abbiamo stabilito un lavoro individuale che si basa sostanzialmente sulla parte atletica e muscolare. Chiediamo alla ragazze di porre molta attenzione a questa fase, nella speranza di poter tornare presto alla normalità. E’ chiaro che il nostro è uno sport che si basa sulla palla e una così lunga inattività può creare qualche problema. L’importante è riprendere il prima possibile e soprattutto che questa emergenza sanitaria finisca presto”.

Al di là della forma fisica, il sogno è quello di tornare ad allenarsi in gruppo e chiaramente a giocare il prima possibile. La 3M Perugia deve affrontare ancora nove partite e la sensazione che il campionato si protrarrà anche al mese di giugno.

“Se tutto andrà bene ci troveremo di fronte due mesi molto intensi, a partire dalla fine di aprile. Noi siamo a disposizione e seguiamo le regole. Non vediamo l’ora che tutto torni come prima”.