Cosmi: “Non commento certe dichiarazioni, sennò sarei cattivo”

269
Cosmi:

Cosmi: “Non commento certe dichiarazioni, sennò sarei cattivo”. Il tecnico del Perugia: “Ricominciare sì, ma nella maniera giusta. D’accordo con la provocazione del presidente del Cagliari”

Dopo l’intervista pubblicata sulle pagine del Corriere dello Sport la scorsa settimana, il tecnico del Grifo Serse Cosmi è tornato a parlare in “videoconferenza” con il direttore Ivan Zazzaroni. Queste alcune delle sue principali dichiarazioni.

“Se dobbiamo abituarci alla restrizioni? Beh, in questi giorni ho sentito dichiarazioni di vari presidenti, dirigenti e anche qualche giocatore che non voglio commentare perché sarei cattivo ed è un qualcosa che non voglio buttare fuori. Bisogna ricominciare ma nella maniera giusta, non solo per dare una classifica. Qui, forse ce lo dimentichiamo, ci sono città devastate, 12mila morti. Figurarsi se non voglio ricominciare io che ho fatto tanto per tornare al Perugia, tuttavia se si ricomincia me lo deve dire chi ci deve garantire, perché le squadre vanno negli aeroporti, stanno dentro un pullman, insomma, servono certezze. Me lo deve dire chi sa, non altri. Ho sentito cose singolari dai presidenti, guarda caso quelli che si trovano in alto vogliono per forza ricominciare, quelli in fascia bassa vogliono chiuderla qui e a quelli in fascia media possono andare bene entrambe le cose. Allora dico che mi è piaciuta la divagazione-provocazione di Giulini del Cagliari: facciamo decidere ai tifosi”.

Nicolò Brillo