Direzione giusta per Aureliano: corretti i rigori

197
calciogrifo.it

Direzione giusta per Aureliano: giusti i rigori. Molto buona la gara del fischietto bolognese che mette a frutto la sua esperienza

La partita:

Un Perugia irriconoscibile viene sconfitto tra le mura amiche dallo Spezia, con un netto 3-0, proprio nel giorno in cui si onorava la memoria dell’ex presidente biancorosso Gaucci. Al 38′ Vicario si supera nel respingere una punizione dalla fascia sinistra ben calciata da Bartolomei. Dopo due minuti l’arbitro Gianluca Aureliano assegna un rigore ai liguri per fallo di Rajkovic su Ragusa: dal dischetto va Matteo Ricci che spiazza l’estremo difensore del Grifone. Cosmi prova a correggere l’atteggiamento dei suoi inserendo subito Rosi ad inizio ripresa al posto di Falasco, già ammonito. Mossa che non dà i frutti sperati, infatti al 60′ lo Spezia trova il raddoppio grazie ad un piattone ad incrociare di Nzola ottimamente assistito dal fondo da Bartolomei. Al 71′ Aureliano assegna un altro penalty alle Aquile per un intervento falloso di Gyomber su Gyasi: stavolta dagli undici metri va Federico Ricci che non lascia scampo a Vicario.

La prestazione:

Molto buona la performance del fischietto emiliano, che in tutti gli episodi determinanti della gara risponde presente. Grazie alla grande esperienza di Gianluca accumulata in questi anni nel campionato cadetto ed ad una gara ad onore del vero a senso unico non trova certamente nessun tipo di problema nel portarla senza problemi fino al termine. Giusti in particolare i due calci di rigore assegnati. Il primo per fallo da tergo Rajkovic su Ragusa e il secondo per un intervento falloso di Gyomber su Gyasi che lo aveva lasciato sul posto. Efficace anche la collaborazione con i due assistenti ed il quarto ufficiale di gara.

Luca Fiorucci