L’Empoli sbanca il Curi, Grifo al terzo ko consecutivo

162

L’Empoli sbanca il Curi, Grifo al terzo ko consecutivo. Un gol di Frettesi nel finale regala la vittoria alla squadra di Marino. Perugia sempre più in crisi di risultati

Terza sconfitta consecutiva, seconda in casa, per il Perugia di Serse Cosmi. Contro l’Empoli il Grifo è stato punito nel finale da un gol di Frattesi e ora la classifica si fa sempre più complicata. A nulla è servito il cambio di modulo (dal 3-5-2 al 4-3-3) e un buon secondo tempo. I toscani nel complesso si sono dimostrati più squadra, con ottime individualità e una buona trama di gioco.

CRONACA

Cosmi sceglie un insolito 4-3-3 con Mazzocchi esterno destro d’attacco a supporto di Iemmello in compagnia di Buonaiuto. A centrocampo Carraro e Greco giocano insieme, con il primo nel ruolo di play e il secondo come mezz’ala. A Kouan il compito di cucire le distanze con la difesa e di inserirsi davanti quando serve. Dietro il miglior quartetto possibile a disposizione: Rosi, Angella, Rajkovic e Di Chiara. Marino risponde a specchio, con La Mantia, Tutino e Bajrami davanti e una mediana piuttosto tecnica Frattesi, Ricci e Henderson. Nel primo tempo l’Empoli ha fatto scuola. Palla bassa, passaggi precisi e un’occasione (8’) di Frattesi che ha colpito il palo interno e poi ci ha pensato Vicario a fare il miracolo su La Mantia. Il Perugia è poca cosa. La squadra di Cosmi sembra intimorita, gioco orizzontale e occasioni zero. Nella ripresa la musica cambia. Grifo più convinto. La mossa di spostare a sinistra Mazzocchi premia. L’Empoli soffre e non è quello del primo tempo. Partita più aperta e vivace. Iemmello si sbatte ma non riesce ad inquadrare la porta. Marino punta sulla panchina con Ciciretti e Mancuso, con il primo che sfiora il vantaggio intorno alla mezz’ora. Sul finale Rajkovic fa sussultare il Curi, ma il suo colpo di testa finisce fuori di pochissimo. Quando tutto porta allo zero a zero, l’Empoli trova il guizzo: cross di Fiamozzi e mezza girata di Frattesi che sorprende la difesa del Grifo. E’ un gol da tre punti, che vale oro per i toscani e che sprofonda ulteriormente il Perugia, sempre più costretto a guardarsi dietro.

PERUGIA – EMPOLI 0-1

PERUGIA (4-3-3): Vicario; Rosi, Angella (21’ st Sgarbi), Rajkovic Di Chiara, Kouan, Carraro, Greco (35’ st Dragomir); Mazzocchi, Iemmello (41’ st Melchiorri), Buonaiuto. A disp.: Fulignati, Albertoni, Falcinelli, Nicolussi Caviglia, Konate, Falasco.  All.: Cosmi.

EMPOLI (4-3-3): Brignoli; Fiamozzi, Maietta, Romagnoli (1’ st Sierralta), Balkovec; Frattesi, Ricci, Henderson; Bajrami (18’ st Ciciretti), La Mantia (35’ st Mancuso), Tutino. A disp.: Branduani, Perucchini, Nicolaou, Stulac, Zurkowski, Pinna, Fantacci, Bandinelli. All.: Marino.

ARBITRO: Rapuano di Rimini (Di Gioia – Vono). IV uomo:  Amabile di Vicenza

MARCATORI: 44’ st Frattesi (EM)

NOTE: Spettatori 5000 circa. Ammoniti: Rosi, Iemmello (PG), Sierralta, Balkovec, Romagnoli e Henderson (EM). Angoli: 6-4. Recupero: 3’ pt, 5’ st.