Grifo: i numeri inducono a cambiare marcia

200
Grifo: i numeri inducono a cambiare marcia. Le classifiche parziali delle ultime dieci e sette partite indicano un'involuzione della squadra di Oddo. Serve una sterzata decisa

Grifo: i numeri inducono a cambiare marcia. Le classifiche parziali delle ultime dieci e sette partite indicano un’involuzione della squadra di Oddo. Serve una sterzata decisa

Nel nostro ultimo editoriale all’indomani della sconfitta interna con il Cittadella e nella susseguente trasmissione di lunedì di SportPerugiaTV avevamo sottolineato come, dalla chiusura del mercato, avvenuta il 2 Settembre, ad oggi, la marcia del Perugia in campionato sia stata tutt’altro che trascendentale con i soli tredici punti conquistati in dieci gare, dopo le due vittorie iniziali colte nel mese di Agosto che tuttora sono la dote su cui si regge il sesto posto in classifica dei grifoni, determinato dalla la peggior differenza reti rispetto a Pescara e Pordenone, anche loro a diciannove punti.

La media di 1,30 a partita tenuta dopo le prime due gare di Agosto, quella vinta in rimonta con due rigori in casa contro il Chievo e quella ottenuta al “Picchi” contro la penultima in classifica, il Livorno, grazie ai miracoli di Vicario e alla prodezza di Iemmello a metà ripresa, praticamente nell’unica vera occasione creata, colloca infatti la formazione di mister Oddo fuori dalla zona playoff, al nono posto in compagnia di Empoli e Venezia, nella classifica parziale delle ultime dieci gare, come si evince dalla prima tabella che alleghiamo.

Ancora peggiore risulta la posizione del Perugia nella classifica parziale delle ultime sette gare, pubblicata stamattina dalla pagina facebook “Dimensione calcio – Tutto sulle “provinciali” di A, B e C” e che alleghiamo anch’essa, nelle quali Rosi e compagni hanno totalizzato soltanto otto punti, media 1,14, posizionandosi all’undicesimo posto insieme al Pisa, alla Cremonese e alla Salernitana.

Una marcia, quella tenuta nelle ultime dieci partite, per non parlare delle ultime sette, decisamente molto preoccupante in chiave promozione diretta ma anche in chiave primi quattro posti, quelli che evitano di passare dalla trappola del preliminare.

E’ evidente che dalla ripresa del campionato, dopo la sosta, in avanti, servirà assolutamente un deciso cambio di marcia onde evitare di schiacciarsi sulle posizioni da preliminare svantaggiato o peggio, quelle che in genere non portano a niente, come accaduto al Perugia nei precedenti cinque anni di B.

La classifica delle ultime dieci partite:

Benevento 21
Cittadella 20
Crotone 17
Chievo 17
Pescara 16
Pordenone 16
Ascoli 14
Frosinone 14
Empoli 13
Perugia 13
Venezia 13
Pisa 12
Salernitana 12
Cremonese 12
Cosenza 11
Juve Stabia 11
Entella 10
Livorno 10
Spezia 9
Trapani 7

La classifica delle ultime sette partite:

Benevento 14
Frosinone 13
Crotone 13
Cittadella 13
Chievo 12
Pescara 12
Pordenone 11
Cosenza 10
Juve Stabia 10
Venezia 9
Perugia 8
Pisa 8
Cremonese 8
Salernitana 8
Spezia 8
Trapani 7
Virtus Entella 6
Empoli 6
Livorno 6
Ascoli 5

Danilo Tedeschini