Perugia-Cosenza: Top e Flop

248
Rosi ci prende gusto, Carretta non ha il
 

Rosi ci prende gusto, Carretta non ha il “killer instinct”

 

Top e Flop di Perugia-Cosenza. A cura di Nicolò Brillo

TOP

CHICHIZOLA: Chiamato in causa almeno in 5 occasioni, risponde sempre presente con parate efficaci. Nulla può sull’eurogol di Situm.

ROSI: Altra rete, ancora al “Curi”, ancora sotto la Nord. Bello lo stacco di testa, bella l’esultanza sotto la Curva. Peccato solo che il gol non sia bastato per i tre punti. Niente da obiettare nella sua prestazione.  Esce per un problema fisico.

FLOP

SGARBI: Liscio clamoroso in mezzo all’area di rigore sull’azione che ha portato al pari cosentino. La differenza con Dell’Orco si è fatta purtroppo sentire.

LISI: Si mangia l’occasione del possibile raddoppio a tu per tu con Vigorito. Getta poi alle ortiche un buonissimo contropiede dal quale ha origine l’azione del pari dei calabresi.

CARRETTA: Grande impegno, grande corsa, ma ancora una volta scarsa lucidità sotto porta. A inizio gara si trova davanti a Vigorito e calcia addosso al portiere rossoblù. Così non va… Per il resto si vede poco.

MATOS: Impiegato in tutto il secondo tempo, non si fa mai notare. Evanescente. Probabilmente ancora in ritardo di condizione.

Le pagelle del Perugia

Chichizola 7; Rosi 7 (34′ st Curado sv), Angella 6,  Sgarbi 5; Falzerano 6, Burrai 6, Segre 6 (1′ st Santoro 6), Lisi 5,5 ( 23′ st Ferrarini 6); Kouan 5,5 (40′ st Murgia sv); Carretta 5, Murano 5,5 (1′ st Matos 5). All.: Alvini 6