La Sir subisce la rimonta di Modena in gara 3

518
Da 2-0 a 2-3, Perugia di nuovo sotto nella serie. Domenica serve il successo al PalaPanini per non chiudere la stagione anticipatamente

Da 2-0 a 2-3, Perugia di nuovo sotto nella serie. Domenica serve il successo al PalaPanini per non chiudere la stagione anticipatamente

 

Modena festeggia sotto il proprio spicchio di tifosi per aver espugnato il PalaBarton con una partita in crescita a partire dal terzo set. La Sir Safety Conad Perugia con la gara in pugno, due set sopra, dà spazio alla “belva” che approfitta non sbagliando più niente. Tanti rimpianti rimangono sul parterre del Palabarton. Domenica si torna a Modena, con Leal di nuovo in campo vista la riduzione, con ricorso, della squalifica. In gara 4 la Sir può solo vincere per allungare la serie, altrimenti si andrà in vacanza “prima del tempo”.

CRONACA

Gioca bene la Sir Safety Conad Perugia e si vede subito dai primi palloni che portano la squadra sul 5 a 3. Poi 8 a 5 con Perugia che scardina la ricezione della Leo Shoes Modena costringendo al time out Giani.  Niente da fare, il fermo di Giani non porta profitto: Perugia tiene sempre Modena staccata di 2 punti (14-12).  Nel finale di set squadre appagliate sul 20 pari, Grbic ferma il gioco e Perugia si porta subito sul 21 a 20.  Modena dai nove metri infila due battute consecutive, una distrazione di troppo e arriva il 21 a 23. Modena guadagna due palle per chiudere il set, una ne spreca Ngapeth, poi l’arbitro fischia 4 tocchi e si torna in parità. Modena schiaccia fuori e la Sir va sul 25 a 24. Sbaglia Nimir in  attacco (26 a 24). 1 set a 0 per Perugia.

Stessa partenza positiva per la Sir che si porta +2 su Modena (6 a 4). Arriva anche il primo ace di Leon (8-6). Si distrare la squadra di Gino Sirci e Modena approfitta portandosi sull’11 a 12. La partita è coriacea e la differenza la fa il PalaBarton gremito in ogni ordine di posto. Pari 18. Sul 20 a 19 entra Plotnytskyi che realizza subito un ace. Perugia arriva sul 24 a 22: due opportunità per chiudere il set. Grbic butta nella mischia Travica in battuta e Leon chiude il set (25 a 22).

Terzo set in salita, Modena prende subito il largo 3-9. Rosicchia qualche punto la Sir, ma ora Modena punta a non mollare la presa della partita, visti i due set da recuperare. La ricezione dei Block Devils fa acqua e il gioco ne soffre, con palla alta il muro di Modena vince sempre (6-17). Infila due ace di seguito Plotnytskyi (13-22). Ormai il set è compromesso, Perugia è  già con la testa al quarto. Chiude Modena sul 16 a 25.

3 pari, comincia così il set. Il parziale va avanti e il vantaggio maggiore lo conquistano i canarini sul 7-10. Grbic sostituisce Colaci con Piccinelli, ma non cambia molto (9-13). Sul 15 a 18 la Sir recupera il cambio palla con Leon che va anche in battuta, muro di Solè  per il 17 a 18. Arriva il 19 pari con un attacco di Rychlicki. Ora serve sangue freddo e tanta voglia di chiudere la partita. 22 pari. Nimir tira una cannonata dai nove metri e conquista il 22 a 23. Modena ha la prima possibilità per pareggiare i conti, ma spreca con una battuta fuori. 24 pari. Ace di Rychlicki. 25 a 24. Comincia un tourbillon di vantaggi e palle set fino al 29 a 31 a favore di Modena. Si va al tie-break.

Ora è dura per tutti. Si parte sul 5-7 e Perugia che rincorre. Il cambio di campo è sul 5-8. I Block Devils soffrono, non riescono a tirarsi fuori dai cattivi pensieri e giocare il tutto per tutto. Si va sull’8-11.  Tre possibilità di chiudere il match per Modena. La prima la annulla Perugia, ma poi chiude Modena sul 13 a 15.

INTERVISTE

Simone Giannelli, palleggiatore della Sir Safety Conad Perugia:

“Eravamo avanti di due set, ma nei playoff non conta niente. Mi spiace un po’ per l’inizio del terzo set e soprattutto per il quarto, abbiamo avuto la palla per vincere e non siamo stati bravi a metterla giù. Alla fine sono due punti, ma ovviamente quei due punti che per vincere dovevamo cercare di fare noi”.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LEO SHOES PERKINELMER MODENA 2-3

Set: 26-24, 25-22, 16-25, 29-31, 13-15

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli 1, Rychlicki 20, Ricci 4, Solè 6, Leon 18, Anderson 12, Colaci (libero), Travica 1, Plotnytskyi 6, Ter Horst, Piccinelli (libero). N.e.: Mengozzi, Russo, Dardzans. All.: Grbic

LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Bruno 4, Nimir 39, Stankovic 8, Sanguinetti 3, Ngapeth E. 21, Van Garderen 13, Rossini (libero), Sala 1, Gollini (libero), Mazzone 3. N.e.: Ngapeth S., Salsi. All.: Giani

Arbitri: Mauro Goitre – Andrea Pozzato

Perugia: 16 b.s., 7 ace, 28% ric. pos., 12% ric. prf., 50% att., 7 muri
Modena: 33 b.s., 8 ace, 35% ric. pos., 16% ric. prf., 56% att., 8 muri

Donatella Binaglia